Eleuterococco, il ginseng siberiano

Ecco illustrate le proprietà di questa pianta che è un ottimo tonificante come il ginseng anche se meno noto.

Lo chiamano “bevanda del diavolo” o “ginseng siberiano” perché appartiene alla stessa famiglia del ginseng cinese e coreano, ma cresce spontaneo soprattutto nel nord della Russia, sua patria d´origine. E come il ginseng anche l´eleuterococco, in virtù delle sue ottime proprietà energetiche e antifatica, è stato utilizzato nella tradizionale medicina cinese. L´eleuterococco, sia ben chiaro, non è però un semplice surrogato del famoso ginseng. È una pianta con caratteristiche proprie che qui di seguito il dottor Bianchi ci illustrerà.

L´eleuterococco, nome scientifico Eleutherococcus senticosus, appartiene alla famiglia delle Araliacee e cresce selvatico nelle zone freddo-temperate dell´estremo oriente. È un arbusto alto 2-3 metri, spinoso e dalle foglie palmate. I suoi fiori sono piccoli e riuniti in ombrelle. Tutta l´attenzione va rivolta, come nel caso del ginseng, alla radice, un grosso rizoma bruno chiaro con filamenti cilindrici, che contiene importanti principi attivi.

 

Principi attivi

  • Glucosidi
  • Polisaccaridi
  • Composti fenolici

Proprietà curative

L´eleuterococco è un adattogeno, favorisce cioè l´adattamento dell´organismo alle aggressioni esterne e interne, migliorando quindi la capacità di reazione a stimoli stressanti. Agisce sul sistema immunitario e in particolar modo sulle ghiandole surrenali, che uno stress prolungato tende a sovraffaticare. L´eleuterococco aiuta il sistema nervoso e l´apparato muscolare sia durante la fase di massimo impegno, aumentando le performance psico-fisiche, sia nella fase di recupero delle energie a seguito di sforzi fisici e mentali. È indicato, per la sua azione tonica e l´ottima tollerabilità, per i convalescenti, gli affaticati, gli astenici, gli sportivi, gli studenti sotto esame e le persone debilitate.

 

Modalità d’assunzione

Potete prendere l´euterococco in capsule (2 al mattino), ma io vi consiglio, soprattutto in questo periodo primaverile, un´ottima cura a base di tintura madre di eleuterococco, pappa reale e succo di mela. Prendete 100g. di succo di mela concentrato, aggiungetevi 10g. di pappa reale e 10g. di tintura madre di eleuteroccocco e mescolate bene. Assumete per 20 giorni 2 cucchiai al mattino dello sciroppo così ottenuto (che potete anche far preparare dal farmacista).

 

Alcune importanti precauzioni

È controindicato in gravidanza e non va somministrato ai bambini sotto gli otto anni